• Edizione di venerdì, 30 Luglio, 2021

Foligno Calcio, pareggio in rimonta ad Ostia (1-1)

folignocalcio-borsone
PIXE!
Febbraio14/ 2021

FOLIGNO CALCIO SSDARL comunica che in data odierna, domenica 14 febbraio 2021, si è disputata la diciassettesima gara del campionato di Serie D (girone E) 2020/21. La partita Ostia Mare-Foligno, svolta allo stadio “Anco Marzio” di Ostia Lido (RM), è terminata 1-1.

Un salomonico pareggio in una gara che ha visto anche le due squadre giocare un tempo per parte: tra Ostia Mare e Foligno è 1-1 nell’ultima gara del girone di andata. Partita combattuta e agonisticamente valida, con i laziali a fare da padroni nella prima frazione, mentre nella ripresa si è visto maggiormente il Foligno. La squadra di Armillei, che ha ancora una gara da recuperare con il San Donato Tavarnelle, sale a quota 20 punti; l’Ostia Mare, invece, interrompe la serie negativa di quattro ko di fila.
LA SFIDA – Nel Foligno squalificato il tecnico Armillei, che si accomoda in tribuna: in panchina il vice Grillini. Nella prima parte di gara, come detto, sono i padroni di casa ad essere protagonisti: già al 5′ bell’ uno-due tra Nanni e De Sousa con tiro del primo che finisce sul fondo. È dalla catena di destra che l’Ostia Mare crea i principali pericoli. Passano pochi secondi e una palla riconquistata in mediana da Pedone a Marianeschi mette Nanni nelle condizioni di infilare Marricchi in diagonale. Al 6′, quindi, laziali in vantaggio. Reazione del Foligno abbastanza latitante, mentre i bianco-viola controllano bene e non disdegnano di provare il raddoppio, sempre con lo scatenato Nanni: al 27′ si distende in contropiede sulla destra Ippoliti che dal fondo fa arrivare a Nanni, che se la porta sul sinistro a centro area, ma conclude di poco a lato. Foligno molto timido, in pratica mai vivo in fase offensiva e che ha decisamente regalato la prima parte di gara agli avversari. La squadra di De Angelis va al riposo sull’ 1-0. L’intervallo trasforma completamente i Falchi, molto più determinati e vivi nello spirito rispetto ai primi 45′: i bianco-azzurri prendono possesso del campo e della manovra, mentre l’Ostia Mare arretra troppo il baricentro. Al 6′ ci vuole il miglior Giannini per salvare i suoi: Zerbo batte un calcio di punizione dalla tre-quarti, defilato sulla sinistra; palla che spiove in area dove Mancini, indisturbato a centro area, colpisce di testa, ma il portiere di casa si salva con una grande parata di istinto. Falchi che ci credono, ma l’Ostia fa il suo, cercando di far trascorrere minuti preziosi. Al 26′ Piancatelli ha una buona opportunità in area, ma Carta è provvidenziale nel ribattergli la conclusione. La svolta arriva pochi istanti prima della mezz’ora: Zerbo viene trovato in profondità decisamente libero, supera D’Astolfo grazie a un rimpallo poi Moi lo mette giù in area. Per il direttore di gara Toro di Catania è calcio di rigore. Dal dischetto Gabriele Zerbo non sbaglia e regala il meritato 1-1 al Foligno. Nell’ultimo quarto d’ora la gara si accende. Al 42′ c’è una doppia occasione, sia per gli ospiti che per i padroni di casa. Zerbo per i Falchi dal fondo mette al centro un ghiotto pallone che Fondi, ben appostato, non riesce però a spingere dentro; sul capovolgimento di fronte lo stesso fa Ferrari sull’invito di Carta. Nel recupero, invece, un brivido: errato disimpegno di Mancini che fa arrivare un pallone vagante al limite; Matropietro tenta il tutto per tutto e lascia partire una forte conclusione, ma è Marricchi a dire no e a blindare il pareggio.

OSTIA MARE – FOLIGNO 1-1
OSTIA MARE (3-4-3): Giannini; Moi (40′ st Licciardello), D’Astolfo, Carta; Ippoliti, Capella, Pedone (42′ st Mastromattei), Lazzeri; Nanni, De Sousa (24′ st Ferrari), Mastropietro.
A disp.: Giori, Zoppellari, Ferran, De Martino, Gabriele, Matteoli. All.: De Angelis.
FOLIGNO (4-3-1-2): Marricchi; Colarieti, Dondoni, Aldrovandi, Rossi; Fondi, Sanseverino, Marianeschi (37′ st Settimi); Piancatelli; Zerbo, Mancini.
A disp.: Meniconi, Currieri, Fiki, Dita, Asllani, Betti, Dell’Orso, Bardeggia. All.: Armillei (squalificato, in panchina Grillini).
ARBITRO: Toro di Catania (assistenti: Nurchi di Alghero – Chianese di Napoli).
MARCATORI: 6′ pt Nanni (O), 29′ st rig. Zerbo (F).
NOTE: gara giocata a porte chiuse. Ammoniti: Colarieti (F), Aldrovandi (F). Pedone (O), Moi (O). Angoli: 1-5. Recupero: 0′ pt e 4′ st.

PIXE!