• Edizione di mercoledì, 23 Settembre, 2020

Terremoto, verifiche della Bonificazione umbra: nessun danno alle strutture

eris
Agosto30/ 2016

Il Consorzio della Bonificazione Umbra rende noto che a seguito del terremoto del 24 agosto ha provveduto a controllare la stabilità degli impianti per verificare che non ci fossero danni o pericoli per le persone. In particolare è stata controllata la diga sul torrente Marroggia in Località Arezzo, dove non è stato rilevato nessun problema.

“Le strutture – comunica il Presidente del Consorzio di Bonifica, Giuliano Nalli – non hanno subito alcun danno.”

“I controlli hanno ricompreso una ricognizione visiva del corpo diga e dell’alloggiamento del generatore di corrente di emergenza – prosegue il Direttore, Candia Marcucci – ed inoltre sono state eseguite specifiche prove sulle paratoie e tutte le letture sul muraglione di contenimento, risultando in linea con le altre precedenti. Sono state inoltre controllate tutte le strutture a servizio degli impianti irrigui e dei consorziati.”

Dal Consorzio arriva la comunicazione che l’Ente, come previsto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, eseguirà puntuali e tempestivi controlli ogni volta che sarà rilevato un terremoto avente Magnitudo superiore a 4 ed epicentro a distanza relativamente bassa.

“Non appena sarà trascorso il primo momento di emergenza – continua il Presidente – come ANBI Umbria, unitamente alle altre istituzioni locali, ci metteremo a disposizione per fornire la nostra collaborazione.”

eris