• Edizione di mercoledì, 8 Febbraio, 2023

Festa del beato Giacomo Bianconi, quest’anno una festa speciale

eris
Agosto20/ 2016

La già importante festa in onore del beato Giacomo Bianconi di Bevagna quest’anno assume un significato particolare: la riapertura dell’urna, il restauro, la ricognizione canonica delle reliquie, la realizzazione della maschera d’argento in base ad uno studio di antropologia forense del volto.

Tutto ciò fa di un momento già molto forte e sentito per la cittadinanza un evento di portata ancora maggiore. Il rapporto che Bevagna ha con il Beato è un rapporto antico e molto particolare, non un semplice patrono, non un santo lontano e ieratico. Giacomo Bianconi è una figura carismatica che evidentemente ha a che fare con l’identità stessa del paese. Grande ricostruttore, dopo le devastazioni del 1249 ad opera dell’imperatore Federico II, pacificatore, moralizzatore, taumaturgo.

Quattro giorni ricchi di iniziative a partire da “Lustrante come uno sole”, storia della vita di Giacomo Bianconi in musica, che si terrà questa sera, 20 agosto, nella chiesa di San Michele Arcangelo alle ore 21.00. A seguire apertura solenne dell’urna. Il 21 agosto alle 21.00, tradizionale benedizione di tutti gli automezzi, lunedì 22, alle 21.00 Memoria del transito e processione con le reliquie. Martedì 23, nella mattinata festa solenne con le cerimonie religiose, nel pomeriggio tombolata in piazza Silvestri e grande concerto della Banda Musicale città di Bevagna nel giardino parrocchiale. I numerosi eventi di queste quattro giornate si concluderanno lo stesso martedì 23 con uno spettacolo di fuochi d’artificio.

eris