• Edizione di sabato, 11 Luglio, 2020

Fuori Piccheri e dentro Stoppini, o si cambia o…

PIXE!
Ottobre07/ 2016

Un portiere… in settimana dovrebbe pensare ad allenarsi in modo da garantire la miglior prestazione per la gara di domenica, dovrebbe anche analizzare le proprie prestazioni, quelle positive e quelle negative.
Un portiere… non dovrebbe pensare a rispondere ai post sui social, ma dovrebbe concentrarsi a fare il fenomeno tra i pali, a difesa della porta.
Un portiere… dovrebbe preoccuparsi di evitare di prendere gol da ogni tiro degli avversari, anche quei tiri che provengono dalla linea di metà campo; ci manca solo di vedere un gol segnato dall’omino che vende le noccioline in tribuna.
Un allenatore… dovrebbe capire quando è il momento di cambiare qualcosa tra i titolari, e questo è sicuramente il momento opportuno. Questi momenti li abbiamo vissuti anche in passato: ricordiamo i dualismi tra Rossini e Tomassini (meglio il secondo), e nella scorsa stagione tra Ranieri e Farroni. Dualismi sani che sono serviti a creare concorrenza e che alla fine hanno reso migliori entrambi i portieri. Ma Foligno vanta anche una tradizione di tanti grandi portieri che hanno ben difeso la porta.
Dati alla mano, con l’attuale portiere titolare la squadra ha 5 (cinque) punti in meno in classifica e si trova in ultima posizione.

Perchè non provare l’altro portiere, tra l’altro sempre ’98 cambio che  manterrebbe le stesse strategie nella formazione?
Sicuramente Stoppini non farà vedere di peggio rispetto a quanto abbiamo assisitito finora, perchè sinceramente è molto difficile che accada; in Coppa Italia ha dimostrato di meritarsi una opportunità.

Per concludere, ogni tanto un errore in porta lo commettono tutti, incluso Gigi Buffon, ma quello che non ha senso è fare una parata ogni tanto… Dispiace infierire su ragazzi giovanissimi (del 1998) che vengono mandati in campo e lasciati soli al loro destino, ma il calcio è questo: se sei forte sopravvivi, altrimenti… come a Sparta.
Qui bisogna pensare al bene del Foligno Calcio, a fare punti salvezza.
Se necessario raccomandiamoci a San Biscarini, che è svincolato ed è tornato ad allenarsi con i falchetti. Certo non è un under ma ha dimostrato di essere un signor portiere, quando serve “ci mette una pezza”. Non a caso per due anni consecutivi è stato premiato come il Miglior Falchetto dalla Stampa sportiva locale. (foto fonte folignocalcio.com)

Forza Falchi

PIXE!