• Edizione di domenica, 17 Novembre, 2019

Il Cannara vince 1-0 contro il Foligno e mette a nudo i limiti di gioco dei falchetti

PIXE!
Ottobre27/ 2019

Il FOLIGNO CALCIO comunica che in data odierna, domenica 27 ottobre 2019, si è disputata la nona gara del campionato di Serie D (girone E). La partita Cannara-Foligno svolta allo stadio Comunale “Alberto Spoletini” di Cannara, è terminata 1-0 in favore del Cannara.

Nel derby dello “Spoletini” giocato a porte chiuse per decisione della Questura di Perugia a causa di alcune inadeguatezze dell’impianto locale, il Cannara batte il Foligno 1-0 grazie al guizzo in avvio del bomber Bazzoffia; la reazione degli uomini di Armillei nel proseguo del match è stata volenterosa, ma i Falchetti hanno sbattuto contro la solidità dei padroni di casa, con i bianco-azzurri che non hanno avuto la cattiveria necessaria per andarla a riprendere.
LA SFIDA – Cannara che parte molto forte: squadra aggressiva a pressing asfissiante che mettono in difficoltà il Foligno. Già al 9′ la gara si sblocca: lancio filtrante di Giorni per Bazzoffia, che con uno stop sublime e un movimento di corpo velenoso disorienta i difensori folignati e a tu per tu con Roani non fallisce. Foligno che accusa il colpo e presta ancora il fianco ai padroni di casa, che volano sulle ali dell’entusiasmo: al 16′ angolo di Mercuri e zuccata a centro area di Colombi, ma Roani blocca; al 19′ invece veloce ripartenza con Del Sante che innesca al limite Bagnolo, ma il diagonale non sortisce esito. Piano piano il Foligno riesce a prendere maggiormente campo e percentuale di iniziativa, ma finisce per imbottigliarsi tra le ben serrate maglie rosso-blù. Le azioni più pericolose dei bianco-azzurri sono due: la prima al 21′, con Buonaventura che in mezza girata volante impatta bene il corner calciato da Gorini, ma la sfera finisce a lato; al 39′, invece, su un cross teso dal fondo di Pettinelli, Filosa nel tentativo di spazzare sfiora il clamoroso autogol. Primo tempo che termina 1-0.
Il copione del secondo tempo è sempre lo stesso: Foligno che staziona nella metà campo locale, ma senza trovare il ritmo e la velocità per creare pericoli veri. La prima occasione della ripresa al 21′, con Giannò che di testa non inquadra il cross pennellato da Arras. I bianco-azzurri di Armillei non riescono proprio a trovare spazi, con i rosso-blù che tengono senza troppo faticare: Peluso al 28′ deve fare tutto da solo, ma la conclusione sfila a lato; al 36′ invece Buonaventura riceve sempre da Peluso al limite, si gira e tira, trovando però la risposta di Lori. Si avvicina la fine e gli assalti del Foligno sono abbastanza disperati: al 42′ su lancio lungo, Buonaventura trova la sponda che libera Arras, ma la conclusione del sardo, che improvvisa una mezza rovesciata da fuori area, non è efficace. Lo stesso Arras nelle battute finali viene espulso per somma di ammonizioni dopo aver preso il secondo giallo per una presunta simulazione in area, proprio all’ultima offensiva del match in cui invece il Foligno reclamava il rigore. Fa festa quindi un Cannara solidissimo, mentre il Foligno incassa la terza sconfitta consecutiva.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Sono deluso dal risultato, che però è quello che conta. Siamo alla terza sconfitta consecutiva ma dobbiamo essere intelligenti, rimanendo tranquillo e impegnandoci in allenamento. Siamo andati sotto subito, ma dal 20′ in poi in campo solo una squadra ha provato a giocare, mentre i nostri avversari si sono difesi, e lo hanno fatto bene. Non siamo stati bravi a trovare le imbucate e le deviazioni aeree. Secondo me la prestazione c’è stata e da questo dobbiamo ripartire. Se c’era il rigore alla fine? Non lo so, ero distante».

CANNARA – FOLIGNO 1-0
CANNARA (3-5-2): Lori; Giorni (25′ pt Stramaccioni), Filosa, Ricci; Lucaroni, Mercuri (45′ st De Sanctis), Colombi, Bagnolo (27′ st Dedja), Frustini (27′ st Camilletti); Bazzoffia, Del Sante (30′ st Ubaldi).
A disp.: Bazzucchi, Di Rocco, Mennini, Tucci. All.: Alessandria.
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Colarieti (27′ st Pinsaglia). Schiaroli, Tulhao, Giannò; Pettinelli (19′ st Arras), Gorini, Fondi (42′ st Kuqi); Settimi (19′ st Giabbecucci); Peluso, Buonaventura.
A disp.: Miccio, Materazzi, Petterini, Pagliarini, Antonelli. All.: Armillei.
ARBITRO: Gregoris di Pescara (assistenti: Miccoli di Lanciano – Carella di L’Aquila)
MARCATORI: 9′ pt Bazzoffia (C).
NOTE: gara giocata a porte chiuse per disposizione della Questura di Perugia. Espulso al 50′ st Arras (F) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Colombi, Del Sante (C), Gorini, Peluso (F). Angoli: 3-3. Recupero: 1′ pt e 5′ st.

PIXE!