• Edizione di giovedì, 23 Gennaio, 2020

(con video) Il Blasone ormai è terra di conquista. Anche il Montevarchi vince (1-0) e supera i falchetti in classifica

PIXE!
Dicembre16/ 2019

Il FOLIGNO CALCIO comunica che in data odierna, domenica 15 dicembre 2019, si è disputata la sedicesima gara del campionato di Serie D (girone E). La partita Foligno-Aquila Montevarchi, svolta allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno, è terminata 1-0 in favore dell’Aquila Montevarchi.

Non è bastato il caloroso e costante sostegno da parte del pubblico al Foligno per tornare al successo casalingo che ormai manca da 5 gare; il Montevarchi sbanca 1-0 il “Blasone” in pratica tirando in porta una volta e allunga la striscia positiva a nove risultati utili di fila. Bianco-azzurri che hanno messo volontà, ma non riuscendo però mai a trovare l’idea per indirizzare una gara abbastanza equilibrata che probabilmente avrebbe avuto nello 0-0 l’epilogo più giusto.
LA SFIDA – Match combattuto, ma tutt’altro che divertente. È il Montevarchi a partire più convinto, più che altro a livello di predominio territoriale e di possesso, ma senza di fatto portare alcun pericolo verso Roani. Abbastanza velleitaria una conclusione da fuori di Lischi al 14’, con il portiere folignate che non ha problemi. I Falchi tengono bene le folate toscane, ma non riescono ad uscire in maniera pungente, non trovando il guizzo e i ritmi per alzare il baricentro. Solo nel finale di frazione i bianco-azzurri appaiono più vivi e decisi, ma l’occasione vera capita al Montevarchi al 36’: Biagi innesca Martinelli sulla sinistra, che pennella un cross per la testa del panzer Essoussi, con la palla che sorvola di poco la traversa. Brivido per i tanti tifosi accorsi oggi al “Blasone”. L’unica conclusione del Foligno non è granché: al 39’ Peluso tenta la sorte da 35-40 metri su calcio piazzato, però la mira non è delle migliori. Primo tempo a reti inviolate.
Bel siparietto tra primo e secondo tempo con alcuni bambini e ragazzi della Scuola Calcio che sfilano con uno striscione augurando Buon Natale al pubblico presente.
Finalmente, all’alba della ripresa, si vede anche il Foligno. Al 5’ fa tutto Peluso, che riceve palla, arriva ai 18 metri e carica il sinistro, ma il portiere ex Perugia e Lecce Benassi vola a deviare in angolo; sul tiro dalla bandierina la difesa ospite libera corto e ancora Peluso, dal limite, si coordina di prima intenzione, schiacciando però troppo la conclusione, che sfila a lato. Al 10’ però risponde il Montevarchi e lo fa facendo veramente male: dalla sinistra va al cross sul secondo palo Cavallini, trovando l’onnipresente Essoussi, che tra due avversari la mette dentro di testa (0-1). La reazione del Foligno arriva solo al 24’ e su gentile concessione degli ospiti: quando Gorini scodella in area da calcio piazzato, il tentativo di spazzare di Essoussi diventa un quasi autogol. Malotti tira un sospiro di sollievo quando la palla va a finire in angolo. Alla mezz’ora invece ottimo spunto di Peluso che arriva fino al fondo e mette al centro, ma Arras non riesce a impattare sul ghiotto pallone. Per il resto si vede davvero poco: gli uomini di Armillei fanno girare palla ma non paiono avere le idee per andare a colpire o creare qualcosa di veramente pericoloso. Il Montevarchi non rischia praticamente mai e, anzi, gestisce il finale con tranquillità, portando a casa i tre punti con il minimo sforzo.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Gara non bella, simile a quella di Agliana, decisa da un episodio. Abbiamo preso un gol evitabilissimo e questo ha fatto la differenza in match come questi. Abbiamo lottato e corso, ma ci è mancata la situazione favorevole, che loro hanno trovato su un errore nostro. Non mi sembra che entrambe le squadre abbiano avuto tante occasioni… Guardiamo avanti: questo è il nostro campionato, in cui dobbiamo lottare e cercare di portare via punti in ogni gara. La realtà è questa: dobbiamo cercare di mantenere la categoria. Ringrazio i tifosi per tutto il loro sostegno».

FOLIGNO – MONTEVARCHI 0-1
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Colarieti (15’ st Pinsaglia), Schiaroli, Tulhao, Giannò (40’ st Piancatelli); Settimi (27’ st Giabbecucci), Gorini, Fondi; Rinaldi (15’ st Pettinelli); Peluso, Arras.
A disp.: Miccio, Materazzi, Petterini, Fiki, Battistelli. All.: Armillei.
AQUILA MONTEVARCHI (4-3-1-2): Benassi; Lischi, Zini (32’ st Donatini), Bernardini, Martinelli; Amatucci, Gistri, Cavallini (19’ st Donati); Biagi (46’ st Fofi); Essoussi, Giustarini (30’ st Mannella).
A disp.: Pellegrini, Nencioni, Borghesi, Calosci. All.: Malotti.
ARBITRO: Viapiana di Catanzaro (assistenti: Anile di Acireale – Claps di Potenza).
MARCATORI: 10’ st Essoussi (M)
NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti: Tulhao (F), Peluso (F), Donati (M), all. Malotti (M). Angoli: 2-2. Recupero: 0’ pt e 5’ st.

PIXE!