• Edizione di domenica, 22 luglio, 2018

Il Foligno supera per 3-1 l’Olympia Thyrus, prosegue la fuga per la vittoria e domenica…

PIXE!
aprile09/ 2018

La gara Olympia Thyrus San Valentino Farini-Foligno svolta all’ impianto “Mirko Fabrizi” di Terni (TR) – località Gabelletta, valida per la ventisettesima giornata del campionato di Promozione regionale girone B, è terminata 3-1 in favore del Foligno.

Manca solamente una vittoria al Foligno per conquistare la promozione in Eccellenza. Tra sette giorni, con l’Oratorio San Giovanni Bosco, al “Blasone”, davanti ai propri tifosi, l’occasionissima per festeggiare tutti insieme. Già oggi, tuttavia, c’è stata la possibilità di stappare lo spumante: con i Falchi avanti 3-1 sull’Olympia Thyrus, la Ducato fino al 75’ era bloccata sullo 0-0; il vantaggio e la vittoria degli spoletini ha però rinviato la festa. Nessuno comunque nello spogliatoio folignate sembra farci particolarmente caso. Contro l’Olympia Thyrus serviva vincere e, possibilmente, rivedere il Foligno brillante e ficcante nella manovra, determinato e grintoso. Missione compiuta: arrivano tre punti senza penare più di tanto, frutto di una grande prova.
LA SFIDA – Sin dalle prime battute gli uomini di Armillei mettono in chiaro che vogliono far propria l’intera posta. E al 6’ arriva anche un episodio favorevole: su batti e ribatti in area, la sfera sbatte sul braccio di Garritano e per Frizza di Perugia è rigore. Dal dischetto Gjinaj è micidiale. I bianco-azzurri non si accontentano: il gioco è rapido e piacevole e i padroni di casa faticano un po’ ad opporsi. Altra grande occasione al 19’: dialogo in triangolazione tra Cavitolo, Gjinaj e Cascianelli, con quest’ultimo che parte per vie centrali, supera l’uomo e si presenta davanti a Quaranta, ma il portiere gli sbarra la strada. Foligno che non accenna a mollare la presa e al 27’ ha una doppia clamorosa opportunità per segnare: Cavitolo batte veloce un fallo laterale e pesca Gjinaj libero in area, ma Quaranta gli manda in angolo il tiro di prima intenzione; dal tiro dalla bandierina viene trovato ben appostato Petterini, ma ancora l’estremo difensore ternano si oppone al suo piattone. Così, come spesso succede, a gol fallito corrisponde un gol subìto: alla prima sortita offensiva (35’), l’Olympia fa centro, con Lucidi che sul secondo palo è pronto a insaccare un cross dalla destra di Chierchia lasciato sfilare dalla difesa. Nemmeno il tempo di gioire per la squadra di casa che ecco il nuovo vantaggio del Foligno: al 37’ Agostini verticalizza per Gjinaj che arriva sul fondo, converge verso il centro e mette in mezzo, ma Ferretti in scivolata mette alle spalle del proprio portiere (1-2). Si va al riposo con questo risultato, che i Falchi riescono a incrementare all’ 11’ della ripresa: su cross di Cavitolo dalla corsia mancina, Braccalenti in tuffo di testa festeggia la rete numero 20 in campionato. Non succede più nulla: Foligno che gestisce in scioltezza aspettando eventualmente di festeggiare. Per oggi niente, appuntamento con l’Eccellenza tra sette giorni?

Queste le dichiarazioni del tecnico Antonio Armillei al termine del match: «Era una sfida da vincere a ogni costo. La squadra ha ritrovato grinta e determinazione, abbiamo fatto una grande partita, mostrando di avere fame. Anche dal punto di vista qualitativo nel primo tempo siamo andati alla grande, pur su un campo che non è il massimo. Potevamo già chiuderla nei primi 45’. Bravi davvero ai ragazzi. Festa rimandata di una settimana? Speriamo…».

OLYMPIA THYRUS – FOLIGNO 1-3
OLYMPIA THYRUS S.V. FARINI: Quaranta, Chierchia, Francioli (34’ st Condito), Grassi (14’ st Fanti, 43’ st Cianchetta), Ferretti, De Vivo, Giubila, Virgilio (32’ st Bartoli), Lucidi, Garritano (24’ st Sgrignani), Barbaccia (39’ st Vincenti).
A disp.: Centanni. All.: Frabotta (squalificato, in panchina Marcucci).
FOLIGNO: Roani, Ziarelli, Pagliarini, Salvucci, Petterini, Bucciarelli, Gjinaj, Agostini, Braccalenti (29’ st Iachettini), Cavitolo (29’ st Gentili), Cascianelli (21’ st Toma).
A disp.: Palanca, Bocciolini, Baldoni, Giabbecucci. All.: Armillei.
ARBITRO: Frizza di Perugia (Ciavi di Perugia – Massini di Perugia).
MARCATORI: 7’ pt rig. Gjinaj (F), 35’ pt Lucidi (OT), 37’ pt aut. Ferretti (F), 12’ st Braccalenti (F).
NOTE: gara giocata nell’impianto comunale “Mirko Fabrizi” di Terni per motivi di ordine pubblico. Spettatori: 150 circa. Ammoniti: Lucidi (OT), Braccalenti (F), Barbaccia (OT). Angoli: 2-5. Recupero: 2’ pt e 4’ st.

PIXE!