• Edizione di giovedì, 6 Agosto, 2020

Esclusiva, Ius: “De Santis torna operativo. Il girone? Proveremo per quello marchigiano”

MC
Agosto05/ 2016

Nostra intervista esclusiva a 360° al presidente del Città di Foligno Gianluca Ius (nella foto insieme ad Enock Balotelli).

Presidente ancora attacchi diretti da alcune forze politiche locali. 

“Stiamo cercando di riportare credibilità al calcio folignate con l’obiettivo di  dare un’immagine alla società ,lavorando incessantemente per la causa biancoazzurra tralasciando anche le mie aziende; ad esempio  oggi  pomeriggio al Blasone avremo una troupe di Sky Sport per seguire gli allenamenti .Non ho mai nascosto nulla sui processi in corso e ho fornito tutte le spiegazioni  legittime sull’acquisizione della società; non capisco tutto questo accanimento contro il sottoscritto”.

La stagione e’ ormai ai nastri di partenza; quali sono gli obiettivi ?

“L’obiettivo principale è rimettere in carreggiata la società, far  quadrare i conti .Abbiamo stabilito un budget che non tiene conto di sponsorizzazioni e su questo lavoriamo; diciamo che qualcosa nel territorio si muove. Se fino a ieri c’era il nulla oggi siamo riusciti a stringere rapporti con un’agenzia immobiliare per la questione degli affitti delle case dei giocatori. Inoltre siamo in trattativa con un’impresa commerciale di caratura nazionale per un’importante sponsorizzazione. Il risultato sportivo sarà una conseguenza  della stabilità societaria”.

Massimo De Santis si è dimesso e Roberto Damaschi si è tirato ufficialmente fuori con una lettera; chi sta gestendo il mercato?

“Intanto la prima notizia è che possiamo dare in dirittura d’arrivo la trattativa per il portiere Abibi (classe 96 ex Altovicentino) del quale, personalmente, ho avuto un ottima impressione. Per il resto come sempre detto il mio campo non è quello tecnico; mi avvalgo di input esterni da diversi collaboratori ma potete stare tranquilli: Massimo De Santis è sempre operativo per la causa biancoazzurra e sta lavorando per completare l’organico e renderlo il più competitivo possibile. Le certezze al momento sono il nostro tecnico Guazzolini, Pilleri, Adamo, i fratelli Fondi, Urbanelli, Balotelli (sul quale crediamo molto) e Kondogbia per il quale l’Inter ci ha chiesto di visionare due nostri ragazzi delle giovanili”.

IL 9 agosto la LND renderà ufficiali i gironi, il 10 i calendari; da indiscrezioni appare quasi sicuro il solito raggruppamento con le toscane. Proverete a richiedere di essere inseriti in quello marchigiano o vi sta bene quello toscano?

“Ad essere onesti non ci siamo posti il problema; c’è da constatare sicuramente che il girone marchigiano annovera società e tifoserie molto importanti rispetto a quello toscano e sicuramente benefici a livello di pubblico sugli spalti e di maggiori incassi. Nei prossimi giorni ci attiveremo per vedere se sarà possibile fare richiesta per essere inseriti nel girone adriatico”.

Un tempo lo stadio Blasone possedeva un manto erboso da far invidia a quelli della serie A, mentre campo di Marte è nel degrado più completo; Come è la situazione attuale? Dove si allenerà la squadra una volta terminato il ritiro di Montefalco?

“Sullo stadio la situazione è chiara; Bocci Vivai sta facendo un gran lavoro e speriamo che in breve tempo la situazione del manto erboso torni ai fasti di un tempo; già sabato nell’amichevole contro il Matelica dovremmo riscontrare un impatto ancora più positivo. La questione campo di Marte invece è molto più complessa con soluzione non a breve termine; per questo nei prossimi giorni è nostra intenzione contattare la Polisportiva C4 (Sportella Marini) per raggiungere un accordo per l’utilizzo degli impianti sportivi per gli allenamenti della prina squadra”.

MC