• Edizione di martedì, 16 ottobre, 2018

Anche il Ducato di Spoleto cede alla supremazia dei falchetti, la goleada termina 7-0

foligno ducato
PIXE!
ottobre08/ 2018

Comuncato FOLIGNO CALCIO La partita Foligno-Ducato svolta allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno, è terminata 7-0 in favore del Foligno.

Dopo la scorpacciata di gol a Pontevalleceppi il Foligno non si accontenta e batte di goleada anche la Ducato, lo scorso anno grande rivale dei Falchi per la vittoria nel girone B di Promozione. Stavolta non sono nove, ma le meraviglie degli uomini di Armillei si “fermano” a sette. La sfida del “Blasone”, va detto, è stata in equilibrio fino al 30’, poi una volta trovato il gol tutto è stato più semplice per i padroni di casa, anche fortunati in qualche occasione sulle reti, ma allo stesso tempo bravi ad approfittare degli errori altrui.
LA CRONACA – Foligno che prova a prendere il pallino del gioco dalle prime battute, ma la Ducato è ben organizzata con un quadrato 4-4-2 e non concede il fianco alla manovra di casa. La prima occasione importante del Foligno al 18’: azione che nasce da Gorini (con la Ducato che protesta per un fallo precedente di Pagliarini) che trova in area in verticale Ventanni, il cui sinistro da posizione centrale è disinnescato da Carsetti, bravo anche in seconda battuta sul nuovo tentativo dell’ex Angelana. La risposta della Ducato al 23’, con un’iniziativa personale di Tomassoni, che dopo un paio di finte e controfinte conclude tra le braccia di Roani. La Ducato è ben chiusa, ma al 30’ il Foligno riesce a passare da calcio piazzato. Va a battere Ventanni dalla bandierina, la sfera sfila per tutta l’area piccola e Gjinaj sul secondo palo stoppa e indirizza il rasoterra in diagonale verso la rete (1-0). Saltato il tappo, ecco al 35’ il raddoppio, anche un po’ fortunoso: cross di Ventanni dalla destra, palla a rientrare su cui si fionda Francioni, contrastato da De Palma che riesce ad evitare che l’attaccante la devìi verso la porta, ma il movimento dei due permette alla palla di sfilare, cogliendo Carsetti fuori tempo, così il cross di Ventanni si tramuta nel 2-0. La reazione degli spoletini al 42’: gran punizione dai 30 metri di Barbetta, con Roani che si rifugia in angolo. Sembra essere un fuoco di paglia, perché il finale di tempo è ancora di marca folignate: appena iniziato il recupero Ventanni da il “la” a Giabbecucci per una bella progressione fino all’area piccola, stoppata però da Carsetti; l’azione prosegue e Pinti concede una punizione dal lato corto dell’area di rigore al Foligno per un fallo di mano. Alla battuta Ventanni che trova lo spazio per insaccare sul primo palo il gol del 3-0. Gara insomma già indirizzata. Così il Foligno inizia la ripresa un po’ sornione:al 2’ Tomassoni va al traversone della sinistra, la traiettoria è maligna e Roani smanacciando deve chiedere aiuto alla traversa per sventare il possibile 3-1; al 6’ invece Kola dal limite ci prova con un sinistro ben controllato da Roani. Falchi che amministrano e spingono in maniera non assatanata, ma riescono a trovare ancora altri gol. Succede che al 7’ Pettinelli va al cross dalla desta, pallone deviato da Pazzogna che si impenna e diventa imprendibile per Carsetti. Per la Ducato è davvero una giornata no sui palloni provenienti dagli esterni e al 9’ ecco anche il 5-0: angolo di Gorini battuto basso, la difesa lascia sfilare e Carsetti viene sorpreso. L’aria di un’altra goleada c’è e si concretizza nell’ultimo quarto d’ora. Si va avanti infatti senza grossi sussulti almeno fino al 31’, quando Pinsaglia pennella dalla destra un gran pallone su cui Francioni in torsione di testa realizza il 6-0. C’è ancora tempo poi per il 7-0 al 39’: scodellata di Peluso da appena dentro l’ara, zuccata di Francioni con Carsetti che risponde presente; Gjinaj prova il tap in ma trova ancora il portiere sulla sua strada; quindi Francioni di testa mette dentro il pallone vagante sulla linea. Insomma altra domenica di festa per i bianco-azzurri e la settimana prossima, dopo la semifinale di Coppa di mercoledì (20.45) contro l’Orvietana, grande sfida con il Lama ancora a punteggio pieno dopo 5 giornate.

Queste le dichiarazioni del tecnico Antonio Armillei al termine del match: «Quando siamo riusciti a sbloccare è diventato tutto più semplice. Non è però che sia stata una passeggiata: la Ducato è una squadra ben organizzata e all’inizio ha concesso pochissimo. Avevamo difficoltà a trovare la giocata tra le linee. Con l’1-0 e il 2-0 è stato tutto più semplice. Il Lama? Non ci penso. Prima abbiamo il ritorno della semifinale di Coppa con l’Orvietana e l’obiettivo adesso è centrare la finale».

FOLIGNO – DUCATO 7-0

FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pinsaglia, Zanchi, Ciccioli (18’ st Tempesta), Pagliarini (1’ st Baldoni); Pettinelli (25’ st Salvucci), Gorini, Giabbecucci (27’ st Giannò); Ventanni (23’ st Peluso); Gjinaj, Francioni.
A disp.: Meniconi, Materazzi, Fiki, Federiconi. All.: Armillei.
DUCATO (4-4-2): Carsetti; Radi (25’ st Skana), Raspa (3’ pt Barbetta), De Palma, Pazzogna; Fedeli (1’ st Stella), Quaglietti, Piantoni, Cavitolo (1’ st Moretti); Kola, Tomassoni (32’ st Pergolesi).
A disp.: Cimarelli, Sbardellati, Ammenti, Emili. All.: Ricci (squalificato, in panchina Restani).
ARBITRO: Pinti di Perugia (Casagrande di Gubbio – Fiordi di Gubbio).
MARCATORI: 30’ pt Gjinaj, 35’ pt e 47’ pt Ventanni, 7’ st Pettinelli, 9’ st Gorini, 31’ e 39’ st Francioni (F).
NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti: De Palma (D), Pagliarini (F), Ciccioli (F), Peluso (F). Angoli: 8-2. Recupero: 1’ pt e 0’ st.

PIXE!