• Edizione di martedì, 16 Luglio, 2019

Quintana: nono Palio per Scarponi (Spada). Vince ancora uno dei tre tenori

eris
Giugno19/ 2016

La Quintana è quella rievocazione storica a cavallo che partono in dieci ma poi alla fine vincono sempre loro tre: se non è Gubbini o Innocenzi, allora è Scarponi a prendersi il Palio.

E’ accaduto pure sabato sera al Campo de li Giochi dove il rione delle Conce è tornato a riempirsi il cuore di gioia dopo 31 anni di sofferenze. E lo ha fatto grazie alla precisione, alla regolarità, al sangue freddo e all’esperienza di Daniele Scarponi che nella sua bacheca appende il nono successo personale nella Giostra delle giostre. Tosto Scarponi. Ogni volta che cambia casacca è come se venisse ricaricato: luce verde e via con grinta e cattiveria. Gli era accaduto nel 2004, quando dopo essere passato da La Mora al Giotti, Scarponi aveva vinto per la prima volta in vita sua. Un successo ripetuto pure nel 2005 e nel 2006. Poi il passaggio al Croce Bianca e altri trionfi, cinque per la precisione: 2009, 2010, doppietta nel 2012 e poi Rivincita nel 2014. L’anno scorso il divorzio dal Croce Bianca ed ecco che ieri, alla prima con lo Spada, è arrivato il nono sigillo per il grande campione folignate.

Ha corso col sale in zucca, l’Audace delle Conce, quello che ieri è mancato agli altri due tenori, Gubbini e Innocenzi. Fatali per loro le bandierine, errori che non ti aspetti da chi è abituato a dominare e soprattutto da chi guida con una tecnica straordinaria. Un eccesso di sicurezza, forse, a giocare un brutto scherzo ai cavalieri di Giotti e Contrastanga. Fatto sta che ieri, fuori loro due, ha rivinto Scarponi. Andate a scorrere l’Albo d’oro della Quintana (sta pure su wikipedia): per trovare un nome diverso da quelli dei tre tenori bisogna risalire fino alla Sfida del 2009 quando a vincere fu Matteo Martelli con il rione La Mora. Da quella volta in poi e per quattordici Giostre consecutive (compresa quella di ieri) il dominio dei tre folignati è stato assoluto. Fra tre mesi si tornerà in pista per la Rivincita e per tutti ci sarà una nuova occasione. Con i tre squali pronti ad azzannare chiunque provi a entrare nel loro Olimpo. Proprio come è successo ieri.

eris