• Edizione di giovedì, 6 Agosto, 2020

Meteo, a dicembre una mitezza anomala

eris
Dicembre29/ 2016

MITEZZA FUORI STAGIONE E INCENDI SULLE ALPI– “E’ stato un periodo natalizo decisamente anomalo per molte zone d’Italia, sopratutto sulle regioni settentrionali” – lo afferma il meteorologo di 3bmeteo.com Daniele Berlusconi, che prosegue – “una mitezza fuori ragioni ha fatto innalzare la colonnina di mercurio su valori praticamente primaverili, se non quasi estivi in montagna, che sono culminati con diversi record nella giornata di martedì 27 dicembre, complice anche venti di foehn in Valpadana. Sulle Alpi i venti secchi di caduta hanno favorito inoltre lo sviluppo di diversi incendi boschivi.“

A MILANO RECORD DI TEMPERATURA PIU’ ALTA IN DICEMBRE- “ In particolare a Milano la temperatura ha toccato i 20°C in centro città, un valore mai registrato prima d’ora in alcuni secoli di osservazioni. Caldo fuori stagione anche negli altri capoluoghi di regione con valori fino a 18-19°C a Como, Varese, Lecco, Brescia e Bergamo (record assoluto anche per il capoluogo orobico). Anche sul resto del Nord spiccano valori prossimi ai 20°C sia in Piemonte (Torino 17°C) che sui fondovalle alpini (16°C a Bolzano, 18°C a Rovereto). In Liguria, grazie ai venti di tramontana, si sono toccati i 20°C a Genova e i 21°C a Savona.”

ARIA FREDDA IN ARRIVO E FIOCCHI FINO A BASSA QUOTA AL SUD – “ Nelle prossime ore faranno il loro ingresso venti di bora e grecale decisamente più freddi che tra giovedì e venerdì determineranno un calo delle temperature anche di oltre 10°C, nonché un aumento del moto ondoso, specie al Sud. L’aria tuttavia rimarrà abbastanza secca e permetterà solo qualche fenomeno a carattere molto irregolare al Sud e in Abruzzo, con neve fino a quote collinari entro la giornata di giovedì.”

TEMPO ANCORA ANTICICLONICO PER CAPODANNO“ Tra San Silvestro e Capodanno l’anticiclone proteggerà nuovamente gran parte d’Italia che potrà così beneficiare di un veglione con tempo buono e non particolarmente freddo”, concludono da 3bmeteo.com. “Si preannuncia tuttavia un Gennaio meno anticiclonico e più movimentato rispetto a Dicembre, con il freddo che busserà ancora alle porte dell’Italia e qualche perturbazione in più in transito anche sull’Europa centro-meridionale.”

Tag:,
eris