• Edizione di martedì, 17 ottobre, 2017

In arrivo un’altra ondata di gelo

eris
gennaio13/ 2017

“L’Italia resterà nel mirino di fredde correnti artiche per diversi giorni, con nuove ondate di maltempo” –lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “l’anticiclone resterà lontano dalla nostra Penisola per almeno altri dieci giorni, lasciandola in balia di ripetuti vortici freddi che porteranno maltempo soprattutto sulle regioni centro-meridionali, ma a tratti anche al Nord. Il tutto accompagnato da un nuovo calo delle temperature specie da venerdì, dopo un temporaneo rialzo termico giovedì per venti di libeccio, con clima freddo che perdurerà probabilmente almeno per tutta la prossima settimana”

“Nuova perturbazione in arrivo direttamente dal Nord Europa” – prosegue l’esperto di 3bmeteo.com – “con prime precipitazioni su tirreniche e al Nord, nevose a tratti anche in pianura tra alto Piemonte, nord Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto, in rialzo oltre i 1000-1500m sull’Appennino. Venerdì il clou del maltempo al Centrosud con rovesci e temporali specie sulle tirreniche, neve inizialmente a quote elevate ma in calo sino in collina al Centro a fine giornata. Precipitazioni anche sul Nordest nevose in collina o a tratti in pianura, con nevicate in intensificazione sull’Emilia Romagna a fine giornata; migliora invece al Nordovest. Generale calo delle temperature e clima ventoso.

“Nel weekend secondo vortice freddo, in particolare domenica,” – aggiunge Ferrara – “vortice che questa volta dovrebbe interessare solo il Centrosud con rovesci sparsi, nevosi in collina se non a tratti in pianura sulle interne del Centro. Il Nord invece dovrebbe rimanere in gran parte saltato; clima freddo e ventoso ovunque.”

“Da notare come le regioni settentrionali soffrano di una siccità spesso grave e che si porta dietro da Novembre, con ancora una volta le briciole dei vari peggioramenti e Alpi spesso a secco di neve. Fino ad ora sono mancate le grandi perturbazioni atlantiche, accompagnate dai venti di Scirocco che porterebbero le precipitazioni più ingenti al Nord e le nevicate copiose sulle Alpi” – puntualizza l’esperto di 3bmeteo.com.

“Tempo instabile e freddo che potrebbe protrarsi per almeno 10 giorni, a causa della spinta dell’alta pressione verso la Scandinavia che favorirà la discesa continua di masse d’aria fredda verso l’Europa, Italia compresa, con ulteriori episodi di maltempo e neve a quote basse se non a tratti in pianura.. L’Inverno sembra dunque intenzionato a fare sul serio” – concludono da

Tag:
eris