• Edizione di sabato, 25 Maggio, 2019

Il Foligno festeggia la conquista della Serie D con la “manita” allo Spoleto

  • 5285
  • 5285
  • 5285
  • 5285
  • 5285
  • 5285
  • 5285
  • 5285
PIXE!
Aprile28/ 2019

Il FOLIGNO CALCIO comunica che in data odierna, domenica 28 aprile 2019, si è disputata la trentesima ed ultima gara del campionato di Eccellenza umbra. La partita Foligno-Spoleto svolta allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno, è terminata 5-1 in favore del Foligno.

Si chiude un’annata bellissima. Il Foligno si congeda dal suo pubblico con un largo 5-1 ai danni dello Spoleto. Dopo il successo, poi, tutti a festeggiare con vino e porchetta offerti dalla società. Partita che non ha alcun tipo di significato a livello di classifica, con i bianco-azzurri già promossi in D e Spoleto salvo dopo un girone di ritorno pieno di difficoltà. Classica passerella di fine stagione in campo, insomma, e tanta voglia di fare festa sugli spalti dopo la doppietta campionato-coppa dei Falchi, ieri impreziosita anche dal titolo regionale Under 19.

LA SFIDA – Le due squadre si affrontano a viso aperto e ne uscirà un confronto piacevole: al 3’ Falconieri in percussione fa arrivare palla ad Ubaldi, il cui destro a giro sfiora di poco il “sette”; risposta del Foligno al 15’, con il cross di Pagliarini su cui si avventa Pettinelli, il cui diagonale esce fuori sporco e Francioni da due passi non trova la deviazione vincente. Al 21’ a passare è lo Spoleto: errore in disimpegno della difesa del Foligno, Colangelo serve in profondità Falconieri che indirizza il rasoterra con Roani in uscita; Ciccioli prova a salvare sulla linea ma la palla incoccia il palo e si insacca. Non ci stanno i ragazzi di Armillei e al 33’ arriva il pareggio: corner di Ventanni e magnifica girata di testa sul primo palo di Francioni (1-1). Bianco-azzurri che insistono e al 36’ trovano il gol del sorpasso: Ventanni viene trovato in area da un lancio di Pettinelli e con un tocco morbido infila l’ex Zandrini ritrovando la rete che mancava addirittura dal 23 dicembre.
Inizia la ripresa in maniera decisamente frizzante: al 3’ Spoleto avanti con cross di Olivieri su cui Luparini va di testa, trovando la gran parata di Roani. La controffensiva del Foligno è subito micidiale: azione insistita di Fondi in area che libera sul filo del fuorigioco Pagliarini, che realizza la sua prima rete ufficiale in bianco-azzurro. L’assistente di linea Capicci segnala la posizione irregolare, ma l’arbitro Oristanio decide di convalidare. Spoleto che non ne ha più e Foligno ormai padrone in tutto e per tutto del campo, con Gjinaj che vorrebbe fortemente la rete, ma la sfortuna si accanisce contro di lui. L’attaccante infatti al 9’ sbatte due volte contro il palo: prima su cross di Ventanni, poi in diagonale dopo essere stato servito da Francioni. L’azione che porta al 4-1 al 12’ sembra quella buona, visto che lo stesso Gjinaj indirizza il tiro che gonfia la rete, ma il marcatore reale è Fondi, che tocca per ultimo dopo la respinta non completa di Zandrini. L’arrembaggio dei padroni di casa non si ferma: al 17’ Fondi dal limite fa vibrare la traversa della porta spoletina. La riscossa di Gjinaj arriva infine al 28’: difesa dello Spoleto trovata completamente impreparata allo scatto in profondità dell’attaccante, che mette a sedere Zandrini e infila la porta sguarnita per il 5-1. I minuti finale sono quelli dell’orgoglio dello Spoleto: al 30’ tiro di Luparini da fuori che termina la sua corsa sul palo; al 37’ invece azione personale di Falconieri che trova il riflesso del neo-entrato Meniconi, poi Luparini calcia a lato. Si attende solo il fischio finale per mandare in archivio la stagione 2018/2019. Un’altra stagione da incorniciare per il Foligno Calcio.

Queste le dichiarazioni del tecnico Antonio Armillei al termine del match: «Oggi è la giornata dei ringraziamenti: grazie alla società che anche quest’anno mi ha dato l’opportunità di allenare la squadra della mia città. Il mio pensiero va poi al mio collaboratore Angelo Cioccolini, al preparatore atletico Paolo Serafini e al preparatore dei portieri Daniele Grillini; fondamentale è stato lo staff sanitario, con Filippo Fusaro e Roberto Gugolati. Grazie ovviamente al ds Cuccagna, a tutti i miei ragazzi e ai tifosi, stupendi. Oggi secondo me finisce un mini-ciclo: l’obiettivo era riportare il Foligno in Serie D in tre anni, ci siamo riusciti in due. Adesso la società dovrà ripartire nella programmazione e trovare le persone giuste mettendo nel mirino obiettivi speriamo importanti».

FOLIGNO – SPOLETO 5-1
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani (19’ st Meniconi); Tempesta, Baldoni, Ciccioli (13’ st Petterini), Pagliarini (19’ st Ramilli); Pettinelli, Salvucci, Fondi; Ventanni (13’ st Gorini); Gjinaj, Francioni (27’ st Materazzi).
A disp.: Zanchi, Pinsaglia, Giannò, Peluso. All.: Armillei.
SPOLETO (4-3-1-2): Zandrini (31’ st Scerna); Calzola, Bianchi, Bellucci (1’ st Boninsegni, 10’ st Bartoli), Olivieri; Ceccarelli, Pigazzini, Colangelo (1’ st Luparini); Gbale (28’ st Gori); Falconieri, Ubaldi.
A disp.: Dahaman. All.: Ruotolo.
ARBITRO: Oristanio di Perugia (assistenti: Menichetti di Orvieto – Capicci di Terni).
MARCATORI: 21’ pt Falconieri (S), 33’ pt Francioni (F), 36’ pt Ventanni (F), 4’ st Pagliarini (F), 12’ st Fondi (F), 28’ st Gjinaj (F).
NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti: nessuno. Angoli: 7-6. Recupero: 1’ pt e 0’ st.

PIXE!