• Edizione di giovedì, 6 Agosto, 2020

Foligno: a centrocampo serve qualcosa in più

MC
Agosto20/ 2016

Nell’ inferno di Pontevalleceppi i falchi superano per 3-0 la locale squadra che milita nel campionato di promozione; ma per lottare per la salvezza oltre agli under occorreranno altre pedine “senior” da mettere a disposizione di Tommaso Guazzolini.

 

Partiamo dalle conclusioni; ad oggi  la formazione titolare nel 4-3-3 nella mente del nostro mister dovrebbe essere questa (ad inizio della prossima settimana dovrebbero essere ufficializzati tutti i tesseramenti):

X

Felleca –    Adamo  –     Seye Mame –  Pilleri

F.Fondi –    Giambi  –  Catanese

Nedelvoski – Balotelli – Urbanelli

 

Oltre agli under le carte eventualmente da giocare sarebbero Di Maira-G.Fondi-Calzola (rimane?)-Kondogbia??(a proposito che fine ha fatto?). Possono bastare 9/10  giocatori senior per un campionato lungo, sfibrante, durissimo al netto di squalifiche e infortuni che purtroppo sono sempre presenti in qualsiasi squadra?? Se l’obiettivo è la salvezza riteniamo che non siano sufficienti. Il test di oggi sul campo della locale squadra perugina (caldo infernale) ha indicato alcuni dettagli interessanti.

La principale considerazione tecnica è che c’è un reparto che andrebbe rinforzato più degli altri ed è il centrocampo: servirebbero kg, muscoli, centimetri e una buona dose di personalità; un uomo d’ordine davanti alla difesa che possa collegarsi o fare d’alternativa a Giambi e una mezzala destra o sinistra che possa alternarsi con F.Fondi e Catanese (adattato al ruolo di mezzala in quanto piu esterno di attacco o trequartista). Nell’ amichevole odierna le due categorie di differenza con il Pontevalleceppi purtroppo non si sono viste; fatto dovuto sicuramente sia al terreno sintetico al quale i falchi non sono abituati (a proposito nel girone G  saranno 6 i terreni sintetici) che ha accentuato ancor di più la lacune tecniche dei biancoazzurri sia ad una cattiva lettura delle gara che il tecnico ha rimarcato nelle parole post partita; i falchi non hanno mai dato la sensazione di poter comandare le operazioni di gioco (a parziale giustificazione le assenze di Urbanelli, Pilleri e F.Fondi). Un’altra casella che va completata nel minor tempo possibile è quella relativa al portiere, ruolo fondamentale in quarta serie. In realta’ da quasi un mese si allena con i falchi Alessio Abibi (oggi in campo nella ripresa) classe 96 ex Altovicentino; per gli incastri dei fuoriquota però tra i pali servirebbe un 97 o un 98 in quanto uno dei perni della squadra è Diego Giambi classe 96 (quest’anno in serie d è richiesta la presenza in campo di un 96, due 97 e un 98). Tra le note negative odierne l’espulsione di Enock Balotelli per fallo di reazione sull’avversario anch’esso poi espulso per la zuffa creatasi; un comportamento che ha ricordato gli atteggiamenti del fratello Mario al quale ci auguriamo di non assistere mai più (ma su questo siamo sicuri che il nostro mister si farà sentire). Come ci auguriamo di non sentire più alcune parole vergognose pronunciate da qualche isolato tifoso di casa che hanno accompagnato l’uscita dal campo di Enock. Tra molte ombre è giusto sottolineare una luce; quella di Filip Nedelvoski classe 97 proveniente dal Vicenza al secondo gol in questo precampionato. Ragazzo dotato di gran fisico, gran passo e notevole accelerazione; lui e Urbanelli potranno essere delle ottime frecce da scagliare sulle difese avversarie a supporto della punta centrale nel 4-3-3 di mister Guazzolini. La partita di coppa col Matelica, anticamera del campionato di serie D, è alle porte; servirà molto di più per reggere botta in questa categoria.

 

MC