• Edizione di domenica, 31 Maggio, 2020

A Raticosa con il partigiano Enrico Angelini

eris
Aprile26/ 2016

“Una bella pagina quella di oggi a Raticosa con la vitalità e l’emozione del partigiano Enrico Angelini, che nonostante la veneranda età ed il freddo pungente di stamane ha voluto celebrare il ricordo dei suoi compagni caduti”.

Così Elisa Baiocco Presidente del Consiglio comunale di Trevi, che il 25 aprile insieme al Sindaco Bernardino Sperandio e alla giunta municipale, ha presenziato, presso Raticosa, la celebrazione del ricordo della Liberazione d’Italia dal nazifascismo. Con gli occhi lucidi, il partigiano Enrico Angelini ha messo il cuscino di fiori tricolore e la rosa rossa laddove c’era la targa, a ricordo di tanti giovani che hanno perso la vita per la liberazione del Paese dal nazifascismo e distrutta da un atto vandalico lo scorso anno.

Il Comune di Trevi ha voluto riposizionare la targa che cita: “Su queste montagne a partire dal settembre 1943 si radunò un gruppo di giovani folignati per combattere la Resistenza al nazifascismo dando vita alla formazione partigiana 4° Brigata Garibaldi. A perenne ricordo del sacrificio di quei valorosi.” A causa del maltempo la cerimonia di scoprimento della nuova targa è stata rimandata al 2 giugno.

eris