• Edizione di lunedì, 11 dicembre, 2017

Assisi ricorda la Shoah

eris
gennaio21/ 2017

Sempre ricco il calendario delle iniziative che anche quest’anno sono in programma per ricordare la Shoah dalla diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino e dal Comune di Assisi in collaborazione con il Museo della Memoria e l’Opera Casa Papa Giovanni; l’Associazione Italia Israele Perugia; il Gariwo la Foresta dei Giusti.

Il programma prevede una serie di appuntamenti che vanno oltre la singola giornata internazionale della Memoria del 27 gennaio e che a partire da giovedì 26 gennaio si protraggono fino a lunedì 6 marzo, Giornata europea dei Giusti.

Ci saranno iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessioni per commemorare le vittime dell’Olocausto e per non dimenticare quanto la città fece negli anni ’43-’44 per permettere il salvataggio di oltre 300 ebrei che furono nascosti anche in conventi e monasteri di clausura.

Si comincia giovedì mattina 26 gennaio con le visite gratuite aperte a tutti e in particolare alle scuole al Museo della Memoria di Assisi ideato e curato da Marina Rosati. Una mostra unica in Umbria perché ripercorre, attraverso scritti, foto, documenti ed oggetti, l’opera di salvezza portata a termine dalla rete clandestina che faceva capo al vescovo monsignor Placido Nicolini e al suo più stretto collaboratore don Aldo Brunacci. Per partecipare è necessario prenotarsi (339-6378067). Nel pomeriggio sempre a palazzo Vallemani, sede della Pinacoteca comunale e del Museo ci sarà Manuela Dviri, famosa scrittrice, blogger e insegnante italiana naturalizzata israeliana che presenterà il suo libro: “Un mondo senza di noi”. Saranno presenti il sindaco di Assisi Stefania Proietti, il vescovo monsignor Domenico Sorrentino, la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e il presidente dell’Isuc Mario Tosti. Nella mattinata di venerdì, Giornata della Memoria, sarà ancora possibile partecipare alle visite guidate alla mostra allestita nel 2011 dall’Opera Casa Papa Giovanni. A seguire e precisamente alle 11 ci sarà la cerimonia di consegna delle medaglie d’onore da parte del prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro.

Dopo la ricca partecipazione degli anni scorsi anche per questa edizione è previsto il “viaggio alla scoperta dei luoghi della memoria” che si svolgerà domenica 29 gennaio e che quest’anno riguarderà la casa di Arnaldo Fortini, podestà al tempo della guerra che, pur avendo saputo della presenza di alcuni ebrei in città, non ne fece menzione con i tedeschi. Il ritrovo è alle 15 di fronte al cancello di casa Fortini (In via della Rocca). Durante la visita verranno mostrati e letti alcuni brani dell’archivio personale del grande statista assisano. Il viaggio proseguirà con la visita alle suore tedesche di Santa Croce, uno dei monasteri di clausura dove vennero nascosti gli ebrei. Altro appuntamento è in calendario il 3 febbraio alle ore 16 nella sala della conciliazione del palazzo Comunale con il ricordo di don Aldo Brunacci, uno dei protagonisti della rete clandestina che salvò gli ebrei. A dieci anni dalla sua scomparsa verrà proiettata un’intervista inedita rilasciata dal sacerdote qualche anno prima di morire. L’ultimo appuntamento che chiude l’edizione 2017 si svolge come tradizione il 6 marzo, Giornata europea dei Giusti, con la visita al santuario della Spogliazione e al Giardino dei Giusti presso la Curia vescovile di Assisi.

Tag:
eris