• Edizione di lunedì, 21 Settembre, 2020

Quintana, è l’ora del Corteo Storico

eris
Settembre17/ 2016

L’attesa è finita. Venerdì sera i folignati e tanti turisti potranno assistere all’imponente bellezza del Corteo e alla suggestione del Cerimoniale in Piazza Grande. Il Corteo che parte alle ore 21.45 e il Cerimoniale in Piazza della Repubblica sono gli spettacoli che segnano la vigilia della Giostra della Rivincita del Settantennale. La regia, anche questa volta, è stata studiata nei minimi dettagli dal Presidente della Commissione Artistica dell’Ente, Stefano Trabalza. L’Architetto della Festa ha preparato un Cerimoniale destinato a lasciare il segno nella tradizione della Quintana. Il Corteo muoverà da Piazza del Grano poi attraverserà Via della Piazza del Grano per proseguire in via XX settembre, piazza San Giacomo, via Meneghini, Largo Volontari del Sangue, via Gentile da Foligno, piazza Faloci Pulignani, Piazza della Repubblica, via Gramsci, piazza San Domenico, via Mazzini, Corso Cavour, via Oberdan, via Umberto I, via Garibaldi, Largo Carducci e, infine, arriverà in Piazza della Repubblica. Sarà un Corteo memorabile perché i 10 Rioni hanno preparato tantissime sorprese che hanno ricevuto il plauso della Commissione artistica e del Comitato Scientifico dell’Ente. E proprio Stefano Trabalza, presidente della Commissione Artistica, ha voluto stupire arricchendo il Corteggio del Comitato Centrale addirittura con 62 personaggi che danno vita a delle spettacolari allegorie. La Madrina Ufficiale, Federica Moro, interpreta la bellezza e sarà la protagonista della prima allegoria. Il secondo quadro è dedicato alla Fortuna con una figura femminile accompagnata da 3 ancelle e da altrettanti unicorni. Poi, infine, lo spettacolare gruppo all’eroica che precede l’allegoria di Amore e Potere. Anche in questo caso, l’architetto Trabalza ed i suoi collaboratori hanno realizzato due grandi momenti spettacolari. Amore sarà inevitabilmente Venere, rappresentata in maniera assolutamente inedita, assisa su una pedana mobile, mentre il Potere sarà rappresentato dal sovrano Carlo V, accompagnato dalla Vittoria. Stefano Trabalza, dunque, ha dato libero sfogo alla sua creatività creando tanti momenti di grande spettacolo che, siamo sicuri, renderanno indimenticabile il Corteo che celebra il Settantennale della Giostra della Quintana. All’interno del Corteggio anche i sindaci di Fabrizio Cardarelli (Spoleto), Bernardino Sperandio (Trevi), Moreno Landrini (Spello), Stefania Proietti (Assisi), Annarita Falsacappa (Bevagna), Donatella Tesei (Montefalco).

eris