• Edizione di martedì, 14 Luglio, 2020

Notizia bomba: Nuccilli pronto a riprendere il Foligno Calcio?

PIXE!
Dicembre23/ 2016

Nuccilli: vorrei avere un incontro con il Sindaco Mismetti e anche con il “Movimento 5 Stelle”

Calcisticamente parlando la fine di questo “anno domini 2016” sta giungendo al termine; a Foligno difficilmente (speriamo) si potrà ripetere una tale concomitanza di colpi di scena surreali a volte, o meglio spesso, anche con situazioni paradossali. L’idea era quella di realizzare un articolo fuori dagli schemi, un mix tra intervista e chiacchierata con Alessandro Nuccilli (nella foto, fonte folignosport.it), in merito ai 54 giorni che lo hanno visto alla guida del Città di Foligno. In effetti la chiacchierata è iniziata proprio così, con la disponibilità del magnate romano a ricordare alcuni aneddoti e sciogliere qualche dubbio su come sono andate alcune dinamiche societarie.
Tra le curiosità emerge subito, forse con sorpresa, che l’idolo di presidente di una squadra di calcio per Nuccilli è Maurizio Zampetti, e lo afferma perchè ha letto tutta la sua storia calcistica e lo ritiene l’unico che ha fatto le cose più serie di tutti quanti, mentre a livello nazionale il suo presidente ideale è Franco Sensi.

Il quasi cinquantenne romano, preso dai ricordi e forse sbilanciandosi per un atto di amore nei confronti di questa Città che lo ha accolto come merita il personaggio, si lascia andare a dichiarazioni che potrebbero essere anche considerate un vero terremoto non solo nell’ambiente calcistico ma anche in quello della pubblica amministrazione cittadina. Ascoltando l’ex proprietario del Foligno si ha l’impressione che se la passi molto bene, è diventato addirittura l’amministratore e socio unico della Flowers Holding Srl, una nuova impresa che può usufruire di incentivi fiscali (ndr: Newco; Art 91) utile anche per acquistare una società di calcio.

L’ex presidente ci fa sapere che proprio questa mattina tramite la pagina facebook “Foligno Calcio – la storia”  ha letto del colpo di scena in casa Foligno, si riprendono gli allenamenti.

Queste le dichiarazioni di Nuccilli: “Con Tommaso Volpi ho buoni rapporti di amicizia, non lo ho ancora chiamato per non creare tensioni, però se potessi tornerei volentieri e stavolta investirei quel poco che c’è almeno per finire questo campionato e programmare quello dell’anno prossimo un pò più degno. Lo farei volentieri anche perchè io alla fine non debbo avere nulla e non debbo nemmeno dare nulla, non è che ho fatto debiti o ho creato danni la… Bisogna vedere poi la piazza, il Sindaco, e gli altri come la pensano. Io vorrei avere un incontro con il Sindaco Mismetti e anche con il “Movimento 5 Stelle” che erano intervenuti nei confronti di Ius, e capire un attimino anche con quei tre-quattro capi tifosi…”.

Insomma il personaggio che conoscevamo, in forma smagliante, continua come un fiume in piena a fare una ipotesi di discorso alla piazza: “Io rientro, ho le basi.. stavolta ho quei due tre cento mila euro, io li metto però opero da Roma non opero da Foligno, e da li posso fare tutti i pagamenti tranquillamente e lavorare. Rifacendo una squadra competitiva e rimettersi in carreggiata, non è che può certo vincere il campionato. Però si può salvare e sarebbe già una soddisfazione e un premio”.

L’ex presidente del Foligno continua ipotizzando un discorso in terza persona, o forse immedesimandosi nell’ipotetico futuro discorso di un tifoso “È tornato, ha messo ehh… (ndr: inteso come importo di denaro) e ha salvato pure la squadra!” – Sarebbe una bella soddisfazione personale.

Nuccilli ha anche il telefono del proprietario del Foligno ed è convinto che – volendo – la società potrebbe tornare di corsa nelle sue mani, perché in questo modo toglierebbe ad Antonino Spera una “patata bollente”.
Ancora Nuccilli a parlare: “Però valuterò con i legali e telefonerò a Tommaso Volpi per conoscere quale è il suo programma. Se lui mi da buone prospettive, se il programma è buono.. allora chissà! Io anche domani mattina… non è un problema. Anche perché se non lo fai adesso.. il 27 (ndr: dicembre) è vicino”.

Chissà se il “reuccio” del calcio preso da una certa “nostalgia canaglia” possa di nuovo tornare ad indossare la sciarpa biancoazzurra dei falchetti?

Personalmente quello che vorrei sperare da tifoso è che questo maledetto anno 2016 possa terminare più in fretta possibile.
Con l’occasione giungano i migliori auguri a tutti i tifosi del Foligno Calcio sperando in buone nuove, ma che siano buone!

Forza Falchi sempre!

Alessandro Bianchini

Tag:
PIXE!